Stile libero – battuta di gambe dalle anche

    Lo sviluppo di una battuta di gambe corretta inizia con l’insegnamento che “meno è meglio” e continua con una grande concentrazione durante le serie di gambe.

    [iframe https://www.youtube.com/embed/X2ipwMgVXYU?rel=0 640 480]

    Perché farlo:
    La battuta di gambe dello Stile Libero è quella più usata nel nuoto, quindi possiamo tranquillamente considerarla un elemento fondante del nuoto agonistico. Imparare ad imbrigliare la potenza del tuo corpo evitando di spendere troppa energia nella battuta di gambe è una lezione importante.

    Come farlo:
    1 – Spingiti dal muro impugnando una tavoletta e cerca di tenere le mani vicine in una linea stretta con la testa bassa e guardando avanti. Non distrarti guardando o chiacchierando con gli amici di corsia!
    2 – Sposta la concentrazione sulle anche cercando di fare in modo che tocchino appena la superficie dell’acqua. L’allineamento del corpo è molto importante quando si usano attrezzi.
    3 – Ora pensa di nuovo alle gambe. Se senti la muscolatura affaticata assicurati di stare usando le anche, e non le cosce, per far partire il movimento. Cerca di capire quali muscoli si stancano prima e capirai se la tua battuta di gambe è corretta e quindi produttiva.
    4 – Infine pensa ai piedi. Cerca di tenerli sotto la superficie dell’acqua. I piedi devono venire fuori solo un pochino e non stare alti sopra la superficie.

    Advertisement

    Come farlo davvero bene (i punti essenziali):
    Tieni i piedi ben puntati e la battuta di gambe stretta (non ampia). Le ginocchia dovrebbero piegarsi solo un po’. Se osservi la nuotatrice del video vedrai che al ginocchio la gamba quasi non si piega e se lo fa è comunque ad un angolo appena accennato. Devi tenere a mente che non stai soltanto cercando di sviluppare una gambata efficace ma anche cercando di nascondere le gambe nel tunnel che il tuo corpo scava nell’acqua!

    Infatti è in questo che il “meno è meglio” diventa più evidente. Diminuendo l’ampiezza della battuta di gambe crei meno attrito e necessiti di meno potenza per spingerti avanti. Capire questi concetti del nuoto molto presto, in età giovanile, può portare a molte scoperte su come nuotare più veloce mano a mano che cresci e diventi più grande e più forte.

    Articoli Simili:

    Rana - Resistenza calcio verso il muro
    Rana - Resistenza calcio verso il muro Quando lavori su una battuta di gambe a Rana perché sia "stretta" assicurati anche di porre attenzione a come "prendi"...
    Scegli velocità, forza o tecnica? Tre esercizi con le pinne per iniziare la stagione carichissimi!
    Tre serie per allenatori e nuotatori che cercano di sviluppare velocità, forza e tecnica. Si raccomanda l'utilizzo di pinne a pala medio/corta per tutte le ...
    NUoto - Sfruttare il tuffo di partenza
    Nuoto - Sfruttare il tuffo di partenza Per Sfruttare il tuffo di partenza al meglio ti sei mai chiesto come potresti fare? Che tipo di posizione del corpo (str...
    Allenamento nuoto Misti - i Misti del coccodrillo
    L'allenamento nuoto Misti di oggi lo abbiamo chiamato i Misti del coccodrillo. Questo Allenamento nuoto Misti lo abbiamo chiamato misti del coccodrillo. La ser...
    Come Fare la Partenza a Dorso Migliore (e come insegnarla in 5 semplici passi)
    Come Fare la Partenza a Dorso Migliore (e come insegnarla in 5 semplici passi) Ti sarai chiesto spesso come fare la partenza a dorso migliore. Finalmente la so...
    Swimsense Live – un primo sguardo al nuovo orologio per nuotatori FINIS
    Senza dubbio quando vai in piscina ad allenarti cerchi di fare in modo che ogni allenamento sia efficace (se sei un agonista), piacevole e, si spera, abbastanza...
    Due vie verso il successo?
    Immaginiamo questo scenario. Avete per le mani un nuotatore di circa 9 anni e, come è normale, egli si troverà di fronte a un qualcosa di nuovo (anche se ha nuo...
    Esercizi Consigliati in Recupero Attivo (Defaticamento)
    Esercizio Consigliato in Recupero Attivo (Defaticamento) Nuotare in scioltezza o recupero attivo (vedi questo precedente articolo). Defaticamento? Comunque l...
    4.6kviews

    You may also like