Giochi in vasca per migliorare divertendosi

    Come allenatore, nuotatore e genitore non mi trovo sempre d’accordo che gli allenamenti debbano essere tutto lavoro e niente svago. L’elemento ludico è salutare non solo per i bambini e mostra grande carattere l’allenatore che ha la volontà di rendere i propri allenamenti divertenti e impegnativi. Quindi? Quindi giochi da allenamento!

    Ne ho alcuni di preferiti, per quel che mi riguarda, ve ne sottopongo uno nella speranza di sentire anche qualcuno dei vostri e poterlo condividere con i miei atleti!

    Blu vs ARANCIONE (o qualsiasi siano i colori della tua squadra)

    Dividi il gruppo in due, puoi assegnare un punteggio a ogni serie/esercizio e prevedere una ricompensa alla fine. Ecco due delle mie serie favorite per tenere entrambe le fazioni sul rasoio:

    Accelerazioni: diciamo che la serie principale del tuo allenamento è una serie di vasche in cui ai nuotatori si chiede di abbassare il tempo ad ogni ripetuta. Ad esempio diciamo che la tua serie è 6 x 200 (accelerazione dai primi 200 ai terzi 200 per due volte, la seconda ripetuta aumentando la velocità rispetto ai primi 3×200). Usa una lavagna cancellabile e assegna punti se un nuotatore riesce ad abbassare il tempo dai primi 200 ai secondi 200 e dai secondi ai terzi. La seconda ripetuta ha una doppia sifda, il nuotatore guadagna ancora punti abbassando il tempo ma ne guadagna il doppio se i tempi della seconda ripetuta sono più bassi della prima.

    E come ricompensi i nuotatori?

    Quello dipende da te e da quanto conosci i tuoi atleti ma fai in modo che sia qualcosa di personale e che quello specifico nuotatore possa gradire. A volte è sufficiente la dichiarazione di essere il vincitore della giornata. Magari possono fermarsi 5 minuti prima per fare un po’ di stretching oppure una bella staffetta mentre gli sconfitti dovranno completare un’altra serie.

    Articoli Simili:

    Allenamento inizio stagione, andatura e ritmo con il metronomo per nuotatori Tempo Trainer
    Allenamento inizio stagione, su andatura e ritmo La serie di allenamento FINIS di oggi viene dall'Olimpionico Ross Davenport.  Davenport è il nuotatore britann...
    Come usare gli elastici da allenamento a secco con palette - qualche consiglio
    La progressione di apprendimento per nuove abilità motorie e schemi di movimento segue quest'ordine: 1. Impara lo schema di movimento eseguito lentamente ...
    Stile Libero – ridurre le bracciate sui 100m
    Ecco un semplice esercizio che puoi aggiungere a qualsiasi serie per avere un quadro più completo di quello che effettivamente conosci del tuo modo di nuotare! ...
    Esercizio - gambe delfino con tavoletta
    Esercizio - gambe delfino con tavoletta In Esercizio - gambe delfino con tavoletta vediamo come insegnare ai giovani nuotatori a mantenere una gambata stabile ...
    Allenamento master Piramidale
    Ecco un possibile allenamento piramidale postatoci da Umberto Gozzi che volentieri pubblichiamo: Riscaldamento: 500 m in scioltezza - stile: a piacere Pre...
    Allenamento - fine gara ma non a Stile
    La serie che ti proniamo oggi ti aiuterà a mantenere una tecnica buona alla fine di una gara (non a Stile Libero). Serie principale:  2000 m Nuota due volte...
    Allenamento - un km da 25
    Un chilometro di 25 ti darà molte opportunità di lavorare sulle spinte dal muro e rottura dell'acqua. RISCALDAMENTO: 1 x 400 a piacere SERIE DI RISC...
    Il Bicarbonato di sodio e la prestazione sportiva
    A proposito dell'utilizzo del bicarbonato come integratore nell'attività sportiva riportiamo due considerazioni. La supplementazione di bicarbonato di sodio ...

    You may also like