Aggiusta la tua battuta di gambe in immersione

    Un ingrediente chiave per una battuta di gambe in immersione di successo è la corretta coordinazione tra i movimenti di testa, petto, anche e piedi. Senza un equilibrio tra tutti questi movimenti del corpo, il nuotatore è costretto a sacrificare velocità, forza ed efficienza durante la battuta di gambe in fase subacquea.

    Come può un allenatore aggiustare l’equilibrio o ripristinarlo?

    Utilizzando la monopinna Trainer Finis, la quale fornisce un feedback immediato necessario per correggere le irregolarità del calcio.

    trainer monopinna finisLa pala allungata della monopinna Trainer fa in modo che, per realizzare una battuta di gambe produttiva, il nuotatore debba cominciare il movimento dalla parte alta del proprio corpo, mantenere la forza attraverso la muscolatura di supporto (CORE) fino a farla giungere alle gambe. Inoltre la monopinna Trainer richiede una frequenza più lenta di quella utilizzata nella battuta di gambe abituale da gara. I movimenti più lenti fanno in modo che il nuotatore si possa deliberatamente concentrare su ogni fase del calcio, percependo meglio gli errori e ponendovi rimedio.

    Advertisement

    Guarda questo video per renderti conto di come si possono utilizzare le monopinne.

    [iframe https://www.youtube.com/v/X8KQUwP5gYk?hl=it_IT&version=3&rel=0 640 480]

    Articoli Simili:

    Filippo Magnini usa lo snorkel Finis in riscaldamento pre-gara al Trofeo Città di Milano
    Appena tornati da tre strepitose giornate di gare del Trofeo Città di Milano! La manifestazione era organizzata alla grande e merita il plauso di tutti per aver...
    Allenamento - aerobico con una "strinata" di gambe sul finale
    Riscaldamento: 1 x 200 a piacere Serie Principale: 8 x 25 vasche dispari a Dorso, vasche pari battuta di gambe a Delfino in immersione; recup...
    Partenze a staffetta e lavoro di squadra
    Lavorare sulle partenza delle staffette significa "variare" e capire quale sia lo "slancio" di uno specifico nuotatore. Perché farlo: Siccome può capita...
    Virate - virata con gli occhi bassi
    Il modo in cui approcci il muro per la virata può davvero determinare quanto sarà buona. [iframe https://www.youtube.com/embed/whRmiq0ISP4?rel=0&show...
    Esercizio - un nuovo modo di allenare l'ipossia
    Esercizio - un nuovo modo di allenare l'ipossia Devo dirvelo, non sono un fan dell'allenamento ipossico per i Master, però sono favorevole ad allenare l'effi...
    Stile Libero – ridurre le bracciate sui 100m
    Ecco un semplice esercizio che puoi aggiungere a qualsiasi serie per avere un quadro più completo di quello che effettivamente conosci del tuo modo di nuotare! ...
    Stile Libero - giochi di testa
    La posizione migliore della testa dipende più dal tuo stile che da altro. Ecco un esercizio che dovrebbe aiutarti a sperimentare e capire quale posizione di...
    Allenamento - Distanza per nuoto pinnato, di Stefano Konjedic
    Come promesso nello scorso post ecco il secondo allenamento di Stefano Konjedic, stavoleta con un lavoro sulla distanza e frequenza cardiaca di soglia. ALLENAM...
    329views

    You may also like