Tutti gli stili – virate con la tavoletta

A volte migliorarsi vuol dire trovare il modo di allenare alcune capacità mentre si sta già allenando qualcos’altro.

[iframe https://www.youtube.com/embed/Z1-Ax44I0WI?rel=0 640 480]

Perché farlo:
Durante le serie di battuta di gambe, mentre lavori gli arti inferiori, inserire le virate con la tavoletta ti permetteranno di lavorare al meglio anche la battuta di gambe a Delfino in fase subacquea.

Come farlo:
1 – Durante le vasche di gambe appena ti trovi vicino al muro e alla distanza di circa una bracciata prima della virata, abbassa il braccio per spingerti verso il muro.
2 – Segui il braccio ed effettua una virata.
3 – Rimetti tutte e due le mani sulla tavoletta prima di staccare i piedi dal muro.
4 – Spingiti e parti con qualche colpo di gambe a Delfino in immersione.

Come farlo davvero bene (i punti essenziali):
Questo ha poco a che fare con la virata ma piuttosto con la battuta di gambe a Delfino in immersione (che è, ovviamente, importantissima). Fare la virata aiuta a sovraccaricare maggiormente i polmoni e ti abitua a una migliore gestione dell’ossigeno durante le nuotate.

Spingiti dal muro con una leggera inclinazione verso il basso e non in parallelo al fondo. Questo perché la tavoletta ti porterà a ritornare in superficie troppo velocemente. Il galleggiamento fornito dalla tavoletta ti aiuterà ad imparare come sfruttare la naturale direzione del corpo verso l’alto quando viene spinto dai polmoni pieni d’aria.

Conta il numero di battute di gambe a Delfino che fai quando inizi la serie e cerca di mantenerlo invariato per tutto il tempo.

430views

Articoli Simili:

La frequenza e i Tempo Trainer
Quest'oggi riportiamo un articolo apparso sul sito dell' A.S. Molinella Nuoto a firma Andrea Scalambra che reputiamo molto ben fatto e di estremo interesse per ...
Usare gli elastici da allenamento a secco per prepararsi e allenarsi
Gli elastici da allenamento a secco sono una risorsa usata meno del dovuto? Perché elastici da allenamento a secco? Lo stretching spesso viene sottovalutato me...
Il Bicarbonato di sodio e la prestazione sportiva
A proposito dell'utilizzo del bicarbonato come integratore nell'attività sportiva riportiamo due considerazioni. La supplementazione di bicarbonato di sodio ...
Antipaletta StrokeMax - la prova dell'allenatore
Abbiamo fatto provare l'Antipaletta a un allenatore FIN, ecco che ne pensa: "La senzazione che si avverte utilizzando StrokeMax è essenzialmete paragonabile ...
Stile Libero - Respirazione in acque libere
Con l'avvicinarsi dell'estate e della stagione di Acque Libere ecco un consiglio tecnico che può aiutarti a prendere aria senza aggiungere affaticamento. ...
Dorso - imparare l'esercizio "mulino a vento"
Dorso - imparare l'esercizio "mulino a vento" Quando un nuotatore comincia a muoversi in avanti ad un livello più avanzato è il momento di fare attenzione al...
VO2 max - cos'è?
VO2max (Massimo Consumo di Ossigeno) è un valore che indica la massima quantità di ossigeno utilizzabile da un nuotatore in una determinata unità di tempo (di s...
Acque libere - partire da fermi, un brevissimo consiglio
Partire da fermi: è bene allenare questa capacità se si gareggia in mare o al lago In acque libere partire da fermi, anzi sapere qual è il modo migliore per ...

You may also like