Stile Libero – l’alligatore

Mentre ero in visita al Gator Swim Club di Gainesville, l’allenatrice Jamie Lewis mi ha mostrato un loro esercizio per lo stile libero. Ecco cosa ha ecogitato.

Perché farlo:
Aggiungendo un oggetto fisico alla nuotata i nuotatori si concentreranno su un aspetto di essa mentre lavorerano su un altro senza neanche accorgersene.

hands-hold-set-3

Come farlo:
1 – Usa una parte di un piccolo tubo di plastica. Il nuotatore lo terrà sempre nella mano distesa in avanti mentre nuota a stile (nuoterà con una mano -quella con il tubo- ferma in avanti. La mano ferma che tiene il tubo partirà una volta che l’altra mano avrà terminato la bracciata e potrà impugnare il tubo).
2 – Quindi nuota passando il tubo da una mano all’altra durante l’estensione.
3 – Fai la bracciata con la mano che NON sta impugnando il tubo.

Come farlo davvero bene (i punti essenziali):
Si potrebbe pensare che questo sia un esercizio di tecnica del tipo “arriva un braccio-parte l’altro” ma in realtà questo non è il punto vero.

Ci sono tre aspetti tecnici che si lavorano durante questo esercizio e che Jamie Lewis ha sottolineato:
1 – Mantenere il braccio disteso durante la respirazione. Dover aspettare l’arrivo dell’altra mano con il braccio disteso in avanti fa sì che il nuotatore si ritrovi a farlo senza pensarci.
2 – Continuare a battere le gambe DURANTE la respirazione. È quello che richiede maggior concentrazione da parte del nuotatore.
3 – Iniziare la presa sull’acqua non appena molli il tubicino e mantenerla.

Questo semplice esercizio può migliorare alcuni aspetti dello stile di un nuotatore, a patto che quest’ultimo sia conspevole della RAGIONE per cui lo sta facendo.

443views

Articoli Simili:

Nuoto pinnato, un allenamento di Michele Russo per chi nuota a livello amatoriale!
Nuoto pinnato, una disciplina che sta prendendo piede anche in Italia. Nuotonline, grazie alla collaborazione con atleti di livello del nuoto pinnato da oggi vi...
Serie di gambe per lavorare gli addominali
Beh chi dice che nel nuoto non si lavora anche sugli addominali? Provate questa serie: Nuota per almeno 4 volte di seguito questa serie. I nuotatori molto fe...
Tempo Trainer in "modalità 2" - Parte 1
Proprio quando pensi di aver esaurito le varianti di allenamento, salta fuori qualcuno che ti convince a leggere il manuale fornito con gli attrezzi da allename...
Stile Libero - Gambe di lato e ingresso della mano
Impara a collegare il braccio che esegue la trazione al braccio che recupera in modo da avere un'altra freccia al tuo arco per migliorare lo stile libero. ...
Allenamento - master e andatura di soglia aerobica
La serie di oggi aiuterà i master a determinare la loro andatura di soglia aerobica (AT) Riscaldamento: 1x400 a piacere 4 X 50 a piacere ma iniziando...
Demistifichiamo i falsi miti sul nuoto - parte 1 (di Gary Hall Sr)
Demistifichiamo i falsi miti sul nuoto Iniziamo questa serie di post in cui Gary Hall Sr (allenatore statunitense del Race Club, ha vinto tre medaglie in tre e...
Remata - le basi di tecnica inserite nel riscaldamento?
Remata - le basi di tecnica inserite nel riscaldamento? Questa settimana rallentiamo e poniamo attenzione alle basi, alle fondamenta, grazie ad uno dei nostr...
Nuoto, stretching muscolare prima e dopo!
Nuoto, stretching muscolare Nuoto, stretching muscolare - allungare i muscoli nel nuoto vuol dire trarre il massimo dal proprio programma di allenamento. Sicco...

You may also like