Tecnica della nuotata: 3 modi di migliorare la Rana

    rana-3-trucchi-per-migliorare

    Foto: wikiwand

    Tecnica della nuotata: 3 modi di migliorare la Rana

    Ecco un altro post della serie “3 modi di migliorare”, come abbiamo già fatto per Dorso e Farfalla, ecco ora qualche consiglio per i ranisti.

    kieferBLOG-breaststroke

    Cerchiamo di dare consigli brevi e facili, ovviamente non esaustivi ma speriamo possano comunque esserti d’aiuto.

    1. Parlare a sé stessi

    Scandire nella propria testa le varie fasi della rana, come se ci stessimo cantando un motivetto, può aiutare tantissimo a tenere la giusta andatura.

    La Rana può essere facilmente “smontata” in 4 fasi. Tira-Respira-Calcia-Allunga. TRCA per quelli di voi che vogliono andare più veloce del pensiero!

    Sincronizza il tuo corpo a queste fasi in modo che non rimanga indietro sul ritmo o che non anticipi una fase prima del tempo. Scandisci le fasi alla velocità che vuoi ma sii onesto: se con il corpo non ce la fai a stare dietro alla voce interiore allora rallenta!

    Fai in modo che le varie fasi siano fluide anche se le pensi come un ritmo in 4 tempi. Se poi volessi utilizzare uno strumento preciso per scandire l’andatura c’è il Tempo Trainer PRO di Finis, un vero e proprio metronomo per nuotatori (leggi di più sul metronomo per nuotatori QUI)

    elastico tecnica rana

    2. Ginocchia vicine

    Risparmia tempo ed energia avvicinando le ginocchia. Le tue ginocchia dovrebbero essere il più vicino possibile, allargarle più del necessario crea solo attrito e dispendio di energia. Se stai facendo un set di gambe puoi usare la stessa tecnica “mentale” di prima con talloni sù-giro-strizzo, o qualsiasi altra associazione di parole che ti dia il ritmo giusto!

    Advertisement

    Consiglio:

    cerca di capire quanto riesci a viaggiare con una battuta di gambe in posizione di scivolamento. Prova a calciare e poi streamline, e vedi quanta distanza riesci a percorrere. Sfrutta ogni centimentro che l’abbrivio del calcio riesce a fornirti.

    Un attrezzo utile

    Un attrezzo ottimo per abituarsi a non allargare troppo le gambe è l’Elastico Ginocchia Rana di Swimmershop. Lo vedi nell’immagine qui sotto (se ci clicchi sopra vai alla pagina del prodotto e trovi la spiegazione di come funziona)

    elastico-gambe-rana-nuoto

    3. velocità delle mani

    Di solito non si pensa alla Rana come a uno stile veloce, ma quando batti la gambata devi portare velocemente le mani nella posizione di allungamento streamline. Dopo la bracciata quando le mani sono davanti al petto e sotto il mento sparale in avanti e spingiti con una battuta di gambe a esplosiva.

    Consiglio:

    Dai un’occhiata su Youtube alle gare Olimpiche di rana e guarda cosa fanno i campionissimi. Ad esempio Brendan Hansen per la velocità delle mani qui:

    [iframe https://www.youtube.com/embed/D_PRpPGiAt8?rel=0&showinfo=0 640 480]

    o Leisel Jones per la gambata di potenza qui:

    [iframe https://www.youtube.com/embed/26WXA2b_Wo4?rel=0&showinfo=0 640 480]

    Ed ecco un attrezzo utile per migliorarsi

    Usando un paio di palette senza elastico (quelle di swimmershop sono perfette, puoi leggerne la descrizione cliccando sull’immagine qui sotto) potrai abituarti a tenere sempre la massima spinta sull’acqua. I questo modo combinerai tecnica e potenza, mani veloci e spinta massima.

    palette senza elastico tecnica e potenziamento

    Articoli Simili:

    Rana, le mani di Dave, un Esercizio Interessante
    Rana, le mani di Dave La scorsa settimana mi sono ricordato di un esercizio molto interessante ai fini dello sviluppo di sensibilità delle mani, ideato dall'...
    Allenamento - migliorare le virate!
    La serie di oggi vi offre l'opportunità di migliorare le virate… portando le ginocchia al petto! Prima visualizzate bene le virate dando un'occhiata a questi...
    Bevande energetiche e sportive: tutto ciò che devi sapere per trarne i maggiori benefici
    Scopri i benefici delle bevande energetiche per lo sport. Da Gatorade ad oggi, un mercato da miliardi di dollari. Quando è utile assumere un integratore?
    Monopinna corta EVO: l'evoluzione definitiva delle monopinne per nuotatori
    La Monopinna corta EVO può cambiare in meglio la tua battuta di gambe a Delfino. La Monopinna corta EVO è una delle ultime nate FINIS. L'abbiamo provata e rite...
    Usare le pinne per allenare/sviluppare maggiore velocità in virata - consigli Finis ai nuotatori
    Questa settimana la sfida è quella di aumentare la tua velocità di virata! Dedicare tempo dell'allenamento alla "velocità dal muro" è cruciale per mantenere una...
    Filippo Magnini usa lo snorkel Finis in riscaldamento pre-gara al Trofeo Città di Milano
    Appena tornati da tre strepitose giornate di gare del Trofeo Città di Milano! La manifestazione era organizzata alla grande e merita il plauso di tutti per aver...
    Valutare la tecnica grazie alla propria ombra!
    Valutare la tecnica grazie alla propria ombra, puoi farlo d'estate! Valutare la tecnica grazie alla propria ombra è un trucco che ho imparato lavorando a Pinec...
    Tutti gli stili - rovesciata con la tavoletta
    Esercizio di virata con tavoletta Perché la virata con tavoletta? Perché a volte per riuscire molto bene in qualcosa vuol dire allenare l'abilità di cui hai bi...
    3.9kviews

    You may also like