Stile Libero – il nuovo esercizio ipossico

    Devo dirvelo, non sono un fan dell’allenamento ipossico per gli atleti Master, ma lo sono sull’imparare una nuotata talmente efficiente da non aver bisogno di aria.

    [iframe http://blip.tv/play/hawKg4+8cQI.x?p=1 640 480]

    Perché farlo: Questo esercizio, o sequenza, può aiutarti a tenere sotto controllo la tua efficienza in acqua e ad insegnarti una tecnica di respirazione più efficace per i tuoi allenamenti di tutti i giorni.

    Come farlo:

    1. Prima di iniziare questo esercizio dobbiamo mostrare al nuotatore quanto sia facile trattenere il fiato per circa 30 secondi. Di norma molto di più del tempo che ci vuole a nuotare un 25 metri!
    2. Quindi cominceremo con una vasca di nuoto, in scioltezza, respirando ogni 3 o 5 bracciate.
    3. Dopodiché il nuotatore si rilasserà nuotando una vasca concentrandosi sul mantenere una posizione stabile della testa e una buona rotazione. La respirazione sarà da fare “alla bisogna” ma, se questo esercizio è fatto correttamente e con la giusta attenzione a bracciata e rollìo, il nuotatore potrebbe arrivare dall’altra parte della vasca prima di realizzare di non aver respirato neanche una volta.
    4. Ora, dite al nuotatore di affondare lentamente permettendo all’aria nei polmoni di uscire gradualmente dal naso, per il più a lungo possibile. Fate in modo che i neofiti tengano le mani sul bordo vasca, per sicurezza.
    5. Il passo successivo sarà lo scivolamento con spinta dal muro espirando dal naso in maniera costante come nell’esercizio precedente e respirando solo quando necessario.
    6. Infine il nuotatore dovrà, nuotando a Stile Libero, espirare lentamente dal naso per quante più bracciate possibile, finché non sono costretti a respirare. Alternando la respirazione a destra con quella a sinistra. Qualcuno di solito arriva anche fino a fine vasca.

    allenamento ipossico swimmershop nuotoCome farlo veramente bene (i punti essenziali): Pensa a come respiri di solito quando sei alla scrivania al lavoro o semplicemente a guardare la tv. Di solito è un espirazione costante e lieve dal naso.  Questo metodo di “espirazione costante” significa anche che una maggiore quantità di C02 viene espulsa dai polmoni prima di ruotare la testa per prendere aria in modo che l’ossigeno possa riempire i polmoni con maggior efficacia.
    Questo tipo di ipossia non ha niente a che vedere con quanto lontano puoi andare senza respirare, ma è più un sistema per controllare quanto efficacemente stai nuotando, più sei efficiente e meno frequentemente hai bisogno di aria.

    Articoli Simili:

    Allenamento - spingiamo i nuotatori ad aumentare il ritmo!
    La serie di questa settimana offre due modi per incoraggiarti ad aumentare l'andatura e con un trucchetto per variare e scacciare la noia. Allenamento da fine s...
    Filippo Magnini usa lo snorkel Finis in riscaldamento pre-gara al Trofeo Città di Milano
    Appena tornati da tre strepitose giornate di gare del Trofeo Città di Milano! La manifestazione era organizzata alla grande e merita il plauso di tutti per aver...
    Come effettuare una partenza corretta dal blocco
    Partenza corretta dal blocco: come perfezionarla? Si potrebbe pensare che una partenza corretta dal blocco sia appannaggio di tutti i nuotatori, specialmente q...
    PDF sta per Positive Drive Fins
    E che cavolo vuol dire Positive Drive Fins? Ecco delucidato l'arcano: Le pinne che ti guidano nella posizione giusta! Le Pinne Correttive Positive Drive Fins...
    Allenamento - master e andatura di soglia aerobica
    La serie di oggi aiuterà i master a determinare la loro andatura di soglia aerobica (AT) Riscaldamento: 1x400 a piacere 4 X 50 a piacere ma iniziando...
    Esercizio - la lepre in acque libere
    Cos'è una lepre in acque libere? Adesso comincia l'estate, eccovi quindi un esercizio che puoi fare in piscina ma che ti sarà utile per la strategia di gara in...
    Scegli velocità, forza o tecnica? Tre esercizi con le pinne per iniziare la stagione carichissimi!
    Tre serie per allenatori e nuotatori che cercano di sviluppare velocità, forza e tecnica. Si raccomanda l'utilizzo di pinne a pala medio/corta per tutte le ...
    Rana - simulazione di lunghe distanze
    Un po' di tempo fa avevamo pubblicato un esercizio di tecnica in cui si mostravano dorsisti che non spingevano dal muro dopo la virata per simulare l'allenament...
    803views

    You may also like