Allenamento della settimana – il campo d’addestramento

    Oggi lavoriamo su alcune abilità per il triathlon: progettazione dell’andatura; vista; partire da “zero;” e come abituarsi a un’andatura sostenibile dopo averla spinta fino alla prima boa.

    Prima di iniziare avrai bisogno di organizzare alcune “stazioni” sul bordo vasca. Qualche tappetino morbido (vanno bene anche delle tavolette se non hai tappetini), Palla fisioterapica per i crunch (addominali), hula hoops, palle mediche e corde (per il salto alla corda).

    addestramento nuoto allenamento piscina swimmershop finis agonista

    Riscaldamento:

    • 400 a piacere

    Serie andatura:

    • 200
      da fare insieme a qualche compagno. Si nuota in fila indiana, il primo decide l’andatura gli altri gli stanno dietro, ogni 50 si cambia il capofila.

    Serie Principale: 1700-2000 m

    • 5 X 200
      Inizia ogni 200 con circa 30 secondi di allenamento a secco.  Ad esempio:  10 pushup (flessioni o piegamenti che dir si voglia) o addominali, 30 secondi di hula hoop, 30 secondi holding plank (vedi immagine in basso), 30 secondi di salto della corda.  Quindi tuffati e nuota VELOCE fino a fine vasca. Vai veloce ma in maniera controllata (non devi “dare tutto”). Dopo i 25 metri tieni un’andatura che pensi di poter sostenere per la durata di una lunga nuotata.  Controlla le pulsazioni dopo ogni 200. Dovresti essere nella tua zona aerobica e non alla soglia. Se le tue pulsazioni sono sopra i ~130 allora rallenta per i successivi 200.  Se vuoi puoi fare i 200 con un pull buoy.
    • 200 di recupero… uno stile a scelta tranne Stile Libero
      Pinne e solo gambe vanno anche bene.
    • 9 (o 7 o 5) X 100 a un ritmo sostenibile, aerobico
    • I 100 m vasche dispari: Inizia con qualche bracciata, poi vira con una capriola e ritorna al muro di partenza per iniziare i veri 100.
    • I 100 m vasche pari: Scegli se solo braccia con pull buoy o nuotata completa, cerca di “allenare la vista” guardando come faresti in acque libere almeno tre volte alla seconda e quarta vasca.

    Defaticamento:

    • 200 a piacere

     

    addestramento nuoto allenamento piscina swimmershop finis agonista

    hold plank addominali nuoto allenamento a secco swimmershop

    L'esercizio Hold Plank

    Articoli Simili:

    10 modi di migliorare la mobilità delle caviglie ed essere un nuotatore migliore
    10 modi di migliorare la mobilità delle caviglie ed essere un nuotatore migliore (del Dr. G. John Mullen). La propulsione del nuotatore fa molto affidam...
    Antipaletta StrokeMax - la prova dell'allenatore
    Abbiamo fatto provare l'Antipaletta a un allenatore FIN, ecco che ne pensa: "La senzazione che si avverte utilizzando StrokeMax è essenzialmete paragonabile ...
    La sicurezza in acque libere, consigli utili
    La sicurezza in acque libere, consigli utili Ecco alcuni pratici consigli per nuotare in sicurezza in acque libere. Ti saranno utili ogni volta che andrai a nu...
    Le Olimpiadi del Reich - Berlino 1936
    Berlino nel 1936. L'olimpiade che ha fatto più parlare di sé. L'olimpiade hitleriana. Ordine, grandiosità, razzismo, svastiche e aquila su tutta Berlino. Leni ...
    Allenamento - lavori sull'andatura
    Si lavora sull'andatura oggi ...in molti modi. Quando ti si chiede di fare una nuotata in parziale-negativo significa che la seconda metà della nuotata deve ess...
    Tempo Trainer in "modalità 2" - Parte 1
    Proprio quando pensi di aver esaurito le varianti di allenamento, salta fuori qualcuno che ti convince a leggere il manuale fornito con gli attrezzi da allename...
    Virate - salti in posizione di scivolamento
    Qual è la cosa più importante che puoi fare per migliorare il modo in cui nuoti? Lavorare sulla Streamline (posizione di scivolamento)! https://www.youtube.c...
    Stile libero - orientarsi in acque libere
    Stile libero - orientarsi in acque libere Ecco un esercizio veloce che può aiutarti a imparare una buona tecnica di orientamento in acque libere e triathlon....

    You may also like