Allenamento della settimana – il campo d’addestramento

    Oggi lavoriamo su alcune abilità per il triathlon: progettazione dell’andatura; vista; partire da “zero;” e come abituarsi a un’andatura sostenibile dopo averla spinta fino alla prima boa.

    Prima di iniziare avrai bisogno di organizzare alcune “stazioni” sul bordo vasca. Qualche tappetino morbido (vanno bene anche delle tavolette se non hai tappetini), Palla fisioterapica per i crunch (addominali), hula hoops, palle mediche e corde (per il salto alla corda).

    addestramento nuoto allenamento piscina swimmershop finis agonista

    Riscaldamento:

    • 400 a piacere

    Serie andatura:

    • 200
      da fare insieme a qualche compagno. Si nuota in fila indiana, il primo decide l’andatura gli altri gli stanno dietro, ogni 50 si cambia il capofila.

    Serie Principale: 1700-2000 m

    • 5 X 200
      Inizia ogni 200 con circa 30 secondi di allenamento a secco.  Ad esempio:  10 pushup (flessioni o piegamenti che dir si voglia) o addominali, 30 secondi di hula hoop, 30 secondi holding plank (vedi immagine in basso), 30 secondi di salto della corda.  Quindi tuffati e nuota VELOCE fino a fine vasca. Vai veloce ma in maniera controllata (non devi “dare tutto”). Dopo i 25 metri tieni un’andatura che pensi di poter sostenere per la durata di una lunga nuotata.  Controlla le pulsazioni dopo ogni 200. Dovresti essere nella tua zona aerobica e non alla soglia. Se le tue pulsazioni sono sopra i ~130 allora rallenta per i successivi 200.  Se vuoi puoi fare i 200 con un pull buoy.
    • Advertisement
    • 200 di recupero… uno stile a scelta tranne Stile Libero
      Pinne e solo gambe vanno anche bene.
    • 9 (o 7 o 5) X 100 a un ritmo sostenibile, aerobico
    • I 100 m vasche dispari: Inizia con qualche bracciata, poi vira con una capriola e ritorna al muro di partenza per iniziare i veri 100.
    • I 100 m vasche pari: Scegli se solo braccia con pull buoy o nuotata completa, cerca di “allenare la vista” guardando come faresti in acque libere almeno tre volte alla seconda e quarta vasca.

    Defaticamento:

    • 200 a piacere

     

    addestramento nuoto allenamento piscina swimmershop finis agonista

    hold plank addominali nuoto allenamento a secco swimmershop

    L'esercizio Hold Plank

    Articoli Simili:

    Allenamento con palette nuoto e pull buoy - ottenere il massimo
    Allenamento con palette nuoto e pull buoy, sembra facile ma non lo è Pull buoy e palette nuoto sono i primi due attrezzi che vengono in mente se si parla di ...
    Esercizi - rana sotto la corsia
    Tieni la testa giù per evitare l'attrito e per posizionarti nella miglior posizione per lo scivolamento, ad ogni bracciata. Perché farlo: Tenere la test...
    Esercizio - spalle strette a Stile Libero
    Perché spalle strette a stile libero? Come posizioni il corpo in acqua durante la nuotata ha un ruolo essenziale nel mantenere la velocità. Se guardi al tuo co...
    Tutti gli stili - leggere il contasecondi
    Tutti gli stili - leggere il contasecondi Gli allenatori capiranno l'importanza di questo video, sopratutto se lavorano con atleti giovani. Perché far...
    Esercizio - virata a mano aperta
    Perché una virata a mano aperta? Ogni allenatore sa che dall'inizio dei tempi tutti i suoi predecessori hanno detto ai propri atleti: "NON AGGRAPPATEVI AL MURO...
    Allenamento - velocità di crociera sui 3000 m
    Riscaldamento: 1 x 200 a piacere 1 x 100 pull buoy 1 x 100 gambe Serie Principale: 20 x 25 in accelerazione con :05 o :10 di recupero Stile ...
    Partenze - schiena piatta
    Nuotatori, avete sentito almeno una volta il vostro allenatore dirvi "schiena piatta in partenza" e non sapevate a cosa si riferisse? Ecco la cosa illustrata in...
    Come ottimizzare il recupero dopo allenamento
    Come ottimizzare il recupero dopo allenamento Ecco Come ottimizzare il recupero dopo allenamento. Molte delle persone  che si allenano piuttosto duramente dovr...

    You may also like