Tutti gli stili – Stringi i denti e chiudi gli occhi

La dedizione nel nuoto è importante? La prossima volta che il tuo allenatore ti chiede, con una certa apprensione, di lavorare su una tua specifica capacità prova a concentrarti davvero.

[iframe https://www.youtube.com/embed/2L-tChjLEwM?rel=0 640 480]

Perché farlo:
Molte volte quando ad un nuotatore viene chiesto di fare qualcosa con una certa attenzione (di farla bene) egli prova a farla meglio, ma lo fa davvero dando il massimo che può in quel momento? Questa piccola attenzione, questo sforzo, può essere quel qualcosa in più di cui hai bisogno per passare al livello successivo.

Come farlo:
1)
Cerca di assumere la tua “faccia da concentrato”. Stringere i denti quando non sorridi da’ la sensazione di intensità e concentrazione che troppo spesso manca in vasca. Prova a stringere i denti e capire se questo ti aiuta a essere un poco più concentrato.
2) Chiudi gli occhi e cerca di SENTIRE quello che sta succedendo. Piuttosto che guardarti intorno per vedere cosa fanno gli altri concentrati su quello che sta facendo il tuo corpo, su dove stai prendendo l’acqua o facendo resistenza ad essa. Un ottimo momento per fare questo è durante la fase subacquea.

Come farlo davvero bene (i punti essenziali):
Cerca di non prendere sottogamba questo piccolo esercizio che può sembrare bizzarro all’inizio. Vivilo come se fossi un atleta di alto livello e chiedi a te stesso il massimo dell’intensità e concentrazione mentre pratichi la correzione che ti ha chiesto il coach.

 

Articoli Simili:

Usare le pinne per allenare/sviluppare maggiore velocità in virata - consigli Finis ai nuotatori
Questa settimana la sfida è quella di aumentare la tua velocità di virata! Dedicare tempo dell'allenamento alla "velocità dal muro" è cruciale per mantenere una...
Nuoto e rotazione del corpo: andare più veloci!
Nuoto e rotazione del corpo: andare più veloci! In nuoto e rotazione del corpo vediamo come, secondo Triathlete.com, un miglior rollìo fornisce maggiore ...
Virate – imparare la battuta di gambe Delfino in immersione – PARTE 2
Nel post precedente avevamo iniziato con una semplice progressione per imparare al meglio la battura di gambe a Delfino in subacquea. Ecco la seconda parte ...
PDF sta per Positive Drive Fins
E che cavolo vuol dire Positive Drive Fins? Ecco delucidato l'arcano: Le pinne che ti guidano nella posizione giusta! Le Pinne Correttive Positive Drive Fins...
Le Olimpiadi del Reich - Berlino 1936
Berlino nel 1936. L'olimpiade che ha fatto più parlare di sé. L'olimpiade hitleriana. Ordine, grandiosità, razzismo, svastiche e aquila su tutta Berlino. Leni ...
Un utile tabella di comparazione pinne
Pubblichiamo questa tabella giusto per facilitare la comprensione delle differenze tra le pinne a marca FINIS.  
Allenamento - curare i molti aspetti della gara
Oggi inseriamo di nuovo una mini serie di 300m (ve la ricordate? Per vederla inserita in un allenamento eccola qua: "dai la cera, togli la cera"?) che è ottima ...
Allenati per l'oro con Anthony Ervin!
La medaglia d'oro 2016 Anthony Ervin è uno dei nuotatori più talentuosi del mondo. All'età di ben 35 anni Anthony è diventato il medagliato Olimpico più anziano...

You may also like