Quali muscoli è bene allenare in palestra quando si vuole un miglior risultato in vasca? – parte 2

Pettorali

I pettorali giocano una parte importante in Stile Libero e Rana. Questi muscoli aiutano a stabilizzare la bracciata più che a fornire grande forza propulsiva.

Uno degli esercizi migliori per lavorare il petto sono le distensioni (non solo su panca ma anche molte altre varianti che potete trovare ben esemplicficate in Swimming Anatomy – versione italiana). Nella versione base si giace supini su una panca e, iniziando con la barra all’altezza del petto, la si porta verso il basso e poi di nuovo in alto.

pettorali nuoto allenamento

Swimming Anatomy è il libro consigliato dalla USA SWIMMING, organizzazione del nuoto americano famosa a livello mondiale. McLeod, l’autore, ha supportato atleti del calibro di Lezak e Coughlin. Lo trovi QUI in ITALIANO

Muscolatura di supporto

Il cosiddetto CORE (o muscolatura di supporto) ha una grandissima funzione di stabilizzazione della posizione del corpo in acqua.

Con un core debole sarà più difficile mantenere una posizione orizzontale che favorisca un minore attrito all’avanzamento in acqua. Viceversa con una muscolatura di supporto forte e allenata sarai capace di rimanere idrodinamico, il che si tradurrà in un minore attrito, migliore efficienza di bracciata e maggiore propulsione in acqua.

Quadricipiti

I quadricipiti sono i muscoli nella parte frontale della coscia. Si utilizzano, ovviamente, nella battuta di gambe. Quest’ultima gioca un ruolo importante in tutti gli stili, sopratutto a Dorso e a Delfino. In più il loro ruolo è importante anche alla partenza e durante le virate

È importante spingersi dal muro con sufficiente potenza per prendere slancio e supportare adeguatamente la parte superiore del corpo.

Uno dei migliori esercizi per i quadricipiti sono gli affondi tenendo un peso in ogni mano.

allenamento quadricipiti nuotatore

Swimming Anatomy è il libro consigliato dalla USA SWIMMING, organizzazione del nuoto americano famosa a livello mondiale. McLeod, l’autore, ha supportato atleti del calibro di Lezak e Coughlin. Lo trovi QUI in ITALIANO

Buon allenamento 🙂

You may also like

Lascia un commento