Esercizi – Stile Libero – Equilibrio col Pull-Buoy

    Raramente il pull buoy viene utilizzato per insegnare la padronanza dell’equilibrio, ma, utilizzandolo per spostare il punto di equilibrio del corpo, un nuotatore può imparare molto su come migliorare la propria bracciata.

    [iframe http://blip.tv/play/hawKg46+TgI.x?p=1 640 480]

    Perché farlo:
    Utilizzare un attrezzo standard in un modo nuovo tiene attiva la concentrazione del nuotatore sulla propria nuotata.  E’ un cambiamento interessante di un esercizio standard ed è divertente per gli atleti.

    Come farlo:
    1.
    Usare il pull buoy alle caviglie è un vecchio esercizio, ma uno di quelli che insegnano ai nuotatori come stabilizzare il corpo.  Inizia con il pullbuoy alle caviglie.
    2. Alla seconda vasca sposta il pullbuoy posizionandolo tra le ginocchia. Questo piccolo cambiamento cambia il modo in cui devi utilizzare il pettorale per dare forza alla bracciata in modo da mantenere il corpo in ben bilanciato.
    3. Alla terza vasca spostalo nella normale posizione all’altezza della coscia.  Questo cambiamento, ancora una volta, cambia il modo in cui il tuo corpo interagisce con l’acqua.
    4. Continua a cambiare la posizione del pull buoy durante la serie:  caviglie…ginocchia…normale…

    Come farlo veramente bene (i punti essenziali):
    Può sembrare bizzarro ma la posizione più bassa del pull buoy aiuta a insegnare un punto fondamentale per Rana , Delfino e le virate aperte.  Gran parte di una buona virata aperta è fatta dalle gambe che toccano insieme il muro. Tenere il  pull buoy richiede che le gambe stiano compatte e vicine quando vengono piegate.

    E’ sempre bene quando si trovano benefici aggiuntivi in un esercizio!! 🙂

    Attrezzi visti in questo articolo: Pull-Buoy FINIS

    Pullbuoy FINIS swimmershop nuoto

    Il Pull-Buoy FINIS è disponibile in due misure. Adulto e Junior.

     

    Articoli Simili:

    I nuotatori dovrebbero mangiare PRIMA dell'allenamento di mattina presto?
    di JILL CASTLE, MS, RDN Al giovane nuotatore può capitare, quando si allena al mattino presto, di saltare la colazione. Prendete Henry, ad esempio. Preoc...
    Perché usare la tabella RPE (Classificazione dello Sforzo Percepito) può essere utile ai nuotatori
    La RPE o Ratings of Perceived Exertion (Classificazione dello Sforzo Percepito) può esserci utile? Alcune osservazioni: 1) La Classificazione dello Sforzo P...
    Nuoto, allenamento anaerobico con andatura da gara (di Steve Bratt)
    Nuoto, allenamento anaerobico con andatura da gara (di Steve Bratt) In Nuoto, allenamento anaerobico l'allenatore  statunitense Steve Bratt propone un allename...
    Confronto e differenze tra gli Snorkel FINIS - Parte 1 di 6
    Da quando, anni ed anni fa, ho cominciato ad utilizzarlo in allenamento mi sono sempre fatto una domanda: “Quale snorkel FINIS è meglio utilizzare per le mie ne...
    Allenamento - Rana e Stile (n.33)
    Obiettivi: Questo allenamento ti fa lavorare su bracciata e gambata di ognuno dei due stili per poi lavorarli completamente concentrandosi sull'andatura. Dis...
    Rana - far pratica su estensioni insidiose
    Uno degli aspetti più importanti di una Rana ben fatta è la posizione estesa sott'acqua. Ecco un modo un poco insidioso per fare in modo che i tuoi nuotatori fa...
    Confronto e differenze tra gli Snorkel FINIS - Parte 4 di 6
    Dopo aver dato un'occhiata allo Snorkel Standard e al respiratore Snorkel Junior, oggi vedremo le peculiarità dello Snorkel da Stile Libero Dopo aver ...
    Esercizi con Bande Elastiche per Nuotatori (Training Band, Loop Band ed Elastici Piatti)
    Esercizi con bande elastiche per nuotatori In Esercizi con bande elastiche per nuotatori abbiamo raccolto alcuni video che ti mostrano esercizi utilissimi da...
    432views

    You may also like