Le Pinne FINIS

Visto che, come distributori italiani FINIS, abbiamo disponibile un’ampia varietà di pinne, di diversi modelli, abbiamo pensato di riassumere brevemente le particolarità di ognuna delle pinne che potreste dover usare in allenamento.

[iframe http://blip.tv/play/hawKg5XTXAI.x?p=1 640 480]

Perché usare le pinne:
Le pinne possono essere d’aiuto nell’insegnare la tecnica dei diversi stili, nello sviluppare la potenza e la forza, nell’aumentare la flessibilità delle articolazioni e nel costruire resistenza. Utilizzate con moderazione e consapevolezza, come ogni attrezzo da allenamento, le pinne aggiungono energia all’allenamento del nuotatore.

Vari tipi di pinne:

MONOPINNA – Ottima per costruire e sviluppare un adeguata battuta di gambe a Delfino.  Aiuta a definire con precisione la muscolatura che devi sviluppare per migliorare la tua gambata a Delfino, inoltre insegna l’ampiezza corretta del movimento di gambe a Delfino.

Pinna PDF – Conosciute anche come le “Pinne per la Rana” possono essere usate in tutti e 4 gli stili.  Una piccola grande pinna che ti permette di elaborare esercizi di tecnica importanti.

PINNE GALLEGGIANTI – Le migliori per chi inizia a nuotare, queste pinne classiche a pala un poco più lunga danno spinta e un buon sostegno che aiuta a aumentare la velocità e costruire la forza. Trovi questo tipo di pinna in molti cesti delle piscine vicino a tavolette e pullbuoy.

Z2 ZOOMERS – Una pinna da allenamento corta la cui forma è progettata per “acchiappare” l’acqua anche nella fase ascendente del movimento di gambe. Questo aiuta a lavorare la battuta di gambe in maniera completa richiedendo un pò più di lavoro ai muscoli posteriori della coscia.

ZOOMERS GOLD – La pinna a pala corta da allenamento originale. L’utilizzo di questa pinna RICHIEDE un maggiore sforzo e che il nuotatore mantenga una battuta di gambe a intensità costante: in questo modo potenziano forza e resistenza.

Come usarle al meglio (i punti essenziali):
Mentre molti atleti hanno solo un tipo di pinna nel loro borsone d’allenamento, le squadre dovrebbero sempre averne un’ampia varietà a disposizione. Nuotatori diversi hanno bisogno di pinne diverse per diverse ragioni, quindi avere qualche paio di ogni tipo di pinna permette all’allenatore di poter usare la pinna giusta per il nuotatore a cui serve.

525views

Articoli Simili:

Qualche suggerimento sull'uso dello Snorkel tubo respiratore frontale
Come iniziare? Nuotare con lo snorkel è facile. Ma anche il più esperto dei nuotatori dovrà abituarsi al suo utilizzo prima di cimentarsi con gli esercizi più ...
Remata - le basi di tecnica inserite nel riscaldamento?
Remata - le basi di tecnica inserite nel riscaldamento? Questa settimana rallentiamo e poniamo attenzione alle basi, alle fondamenta, grazie ad uno dei nostr...
Un utile tabella di comparazione pinne
Pubblichiamo questa tabella giusto per facilitare la comprensione delle differenze tra le pinne a marca FINIS.  
Allenamento tecnica Misti speciale (di Jane Asher)
Allenamento tecnica Misti speciale (di Jane Asher) Allenamento tecnica Misti è una serie di allenamento che ho visto fare a Jane Asher poco tempo fa. Jane è un...
Rana - simulazione di lunghe distanze
Un po' di tempo fa avevamo pubblicato un esercizio di tecnica in cui si mostravano dorsisti che non spingevano dal muro dopo la virata per simulare l'allenament...
Allenamento - Virate e parziali negativi
RISCALDAMENTO: 1 x 400 a piacere SERIE VIRATE 4 X 50 con virata a metà vasca per la prima vasca vasche dispari: Stile libero vasche pari: Dorso ...
Allenamento - mescolare tecnica e resistenza
Gli allenamenti che uniscono lavoro sulla tecnica alla normale routine sono sempre popolari, anche tra i master, perché spezzano la monotonia rendendo comunque ...
Allenamento - allenamento facile stile e dorso, e anche piuttosto breve!
A volte ci vuole un allenamento facile stile e dorso, ma che sia complicabile! Oggi ti proponiamo questo allenamento facile stile e dorso, facile sia perché no...

You may also like