Una bracciata nel tempo – di Emmett Hines (3)

    TEMPOTRAINER swimmershopPer eseguire gli esercizi presentati nel resto del post avrai bisogno di un Tempo Trainer Finis (www.swimmershop.it), o altro dispositivo similare (regolabile con incrementi di 1/100 di secondo).

    Impostare il Tempo Trainer nella modalità giusta

    Il Tempo Trainer ha due modalità di funzionamento – la modalità 1 regola la velocità della singola bracciata e di un ciclo, la modalità 2 monitorizza e stabilisce i tempi / vasca per la distanza. Per tutti gli esercizi che interessano in questa sede utilizzeremo la modalità 1.

    Definizione: Bpr1 – utilizzato per indicare il Tempo Trainer impostato in modalità 1 – esempio: 1:25 Bpr1

    Quando acquisti un Tempo Trainer sarà già impostato in modalità 1. Se è così i due punti ( : ) non lampeggeranno ma saranno fissi. La modalità 1 permette di regolare intervalli di 1/100 di secondo da 0.20 secondi a 9.99 secondi. In questa modalità il Tempo Trainer emette singoli beep sui quali puoi sincronizzare la bracciata. Usa i pulsanti destro e sinistro per impostare il tempo tra 1:00 e 2:00. Il ritmo base della tua bracciata sarà da qualche parte all’interno di questo intervallo. (Attenzione che in modalità 1 l’impostazione 1:00 significa che il metronomo farà beep una volta ogni secondo e non ogni minuto)

    Se l’impostazione è sulla modalità 2 (i due punti : lampeggiano) premi e tieni premuto il pusante di sinistra per abbassare il tempo sotto i 10 secondi, vedrai che a 9 secondi e 99 i due punti (:) smetteranno di lampeggiare, continua quindi a scendere fino a che non raggiungerai un impostazione tra 1 e 2 secondi.

    Trovare il tuo ritmo base

    Se non hai mai utilizzato un metronomo per nuotatori ti ci vorrà un pò ad abituarti a nuotare ad un ritmo ben preciso. Dovresti dapprima impostarlo in modo da sincronizzarlo con il ritmo di bracciata che tendi ad utilizzare di solito quando nuoti ad un ritmo moderato per qualche centinaia di metri. Fai coincidere l’entrata della mano in acqua al momento del beep. Un beep per l’entrata in acqua della mano sinistra, un beep per l’entrata in acqua della mano destra. La cosa fondamentale in questa prima fase è trovare un impostazione di tempo che coincida con un ritmo di nuotata che ti sia familiare e non arbitrario. Una volta che hai trovato questo IMPORTANTE ritmo base, puoi utilizzarlo come punto di partenza per altre attività.

    Equilibrio del ritmo e mantenimento dello stesso

    Una volta trovato il tuo ritmo base dovrai lavorare sull’equilibrio e sul mantenimento. Equilibrio del ritmo significa utilizzare bracciate della stessa durata sia a destra che a sinistra – ogni mano entra sul beep. Mantenimento significa continuare a tenere il ritmo equilibrato per una serie continua di bracciate, anche quando associate alla respirazione. Queste due caratteristiche possono essere sviluppate semplicemente effettuando serie lunghe a un ritmo moderato (tenendo come fondamenta il tuo Ritmo-base) concentrando la tua attenzione unicamente sul sincronismo delle tue bracciate con i beep del metronomo.

      Articoli Simili:

      Stile libero ma non troppo
      Stile libero ma no troppo In Stile libero ma non troppo una cosa che mi chiedo se puoi gestire. Meno del 50% di questo allenamento è a Stile Libero. Un 2600 me...
      Esercizi a Dorso - l'incrocio
      Aiutare i nuotatori ad evitare l'incrocio delle mani sopra la testa durante l'esecuzione della bracciata (il cosiddetto crossover) è un lavoro che gli allenator...
      Valutare la tecnica grazie alla propria ombra!
      Valutare la tecnica grazie alla propria ombra, puoi farlo d'estate! Valutare la tecnica grazie alla propria ombra è un trucco che ho imparato lavorando a Pinec...
      Stile libero - orientarsi in acque libere
      Stile libero - orientarsi in acque libere Ecco un esercizio veloce che può aiutarti a imparare una buona tecnica di orientamento in acque libere e triathlon....
      Virata aperta, un esercizio per impararla bene - Parte 4
      E infine la quarta fase dell'esercizio per imparare bene la virata aperta. https://www.youtube.com/watch?v=WSfcYILZL4k Perché farlo: Nella fase tre ti è st...
      Allenamento - nuotata in pausa pranzo
      2 km di nuotata in pausa pranzo Una nuotata in pausa pranzo è quel che ci vuole quando non hai abbastanza tempo ma vuoi alenarti comunque. Questo allenamento t...
      Tutti gli stili - Scivolamento semplice
      Scivolamento semplice, una capacità essenziale per riuscire nel nuoto Scivolamento semplice, semplice ma la più IMPORTANTE di tutte le abilità che un nuotato...
      SwimFin un aiuto per l'insegnamento del nuoto?
      La pinna Swimfin, incrocio tra tavoletta e ausilio galleggiante aiuterà ad imparare il nuoto e a vincere la paura dell'acqua divertendo i bambini. Un aiuto tecn...

      You may also like