Virate – virate di gruppo del Tennessee

Tutti conosciamo l’importanza di una buona virata, ecco perché ogni squadra dovrebbe inserire nei suoi allenamenti quotidiani le “Virate Tennesse”.

[iframe http://www.youtube.com/embed/MEQeipNyjiw?rel=0 640 480]

Perché farlo:
Questo esercizio insegna l’importanza del MURO. Non tanto come approcciare con il muro al momento della virata, piuttosto a sviluppare la consapevolezza che quando sei vicino ad esso la tua concentrazione si deve intensificare.

Come Farlo:
1.
Il nuotatore deve andare sotto PRIMA delle bandierine.
2. Stare sotto eseguendo una virata aperta (open turn) rimanendo completamente in immersione.
3. Spingersi dal muro e rimanere sotto finché non si sono superate le bandierine.

Come farlo davvero bene (i punti essenziali):
Se sei l’allenatore sai che puoi spendere molte parole per dire a un nuotatore quando immergersi e quando riemergere. Cerca di far capire al tuo gruppo che le bandierine sono IL MINIMO. Non è che devono andare sotto ALLE bandierine o riemergere ALLE bandierine… chiedigli sempre un pò di più di quello che è richiesto. Vedrai, i nuotatori che riusciranno a capire che il MINIMO INDISPENSABILE non è quello che li renderà grandi nuotatori si immergeranno PRIMA delle bandierine e rimarranno immersi ben dopo averle passate.

Incoraggia i tuoi nuotatori a guardare dove immerge/emerge chi sta loro accanto e a provare a far di meglio. Se tutti tentano di vincere, in questo caso, alla fine vinceranno tutti perché ognuno di loro finirà per aver fatto più di quel che pensava di poter fare. In gara potrà vincere uno solo ma tutti possono continuare a migliorare!

Articoli Simili:

Virate - imparare gambe Delfino in subacquea - PARTE 1
Ci sono abilità trasversali nel nuoto, che vanno bene per tuti e 4 gli stili, Imparare la battuta di gambe a Delfino in immersione è una di quelle più impor...
La sicurezza in acque libere, consigli utili
La sicurezza in acque libere, consigli utili Ecco alcuni pratici consigli per nuotare in sicurezza in acque libere. Ti saranno utili ogni volta che andrai a nu...
Stile Libero - integrare le virate in maniera fluida, con Joao de Lucca
Le virate migliori sono un tutt'uno fluido che non interrompe l'azione con inutili ritardi. Il campione NCAA (National Collegiate Athletic Association) Joao de ...
Il parere di un Master sulla pinna EDGE di Finis
Il parere di un Master americano sulle nuove pinne EDGE della FInis: È stato un allenamento fantastico con le pinne EDGE di Finis. Sono arrivato al punto che...
L'arte di essere genitore di un nuotatore
Essere il babbo o la mamma di un nuotatore non è facile. Se lo fosse avremmo il quadruplo dei nuotatori rispetto a quelli che abbiamo adesso 🙂 .  Il genitore d...
Una delle nuotatrici più forti di tutti i tempi - Roma 1960
I Giochi di Roma del 1960 furono la "Sturm und Drang" del nuoto. Nel '58 in Australia, la nuova mecca del nuoto, era scoppiata la "bomba" Konrads. Sono nati in ...
Valutare la tecnica grazie alla propria ombra!
Valutare la tecnica grazie alla propria ombra, puoi farlo d'estate! Valutare la tecnica grazie alla propria ombra è un trucco che ho imparato lavorando a Pinec...
Esercizi per sviluppare la velocità nel nuoto! - parte 4
Ecco l'ultimo dei 4 post dedicati agli esercizio per sviluppare la velocità del nuotatore Ultima parte di un post a puntate dedicato a esercizi per sviluppare ...

You may also like