Cambiare la produttività della battuta di gambe – Consigli FINIS ai nuotatori

    Questa settimana prova a metterti alla prova diversificando la classica serie di gambe in immersione, che di solito include una combinazione di pinne e un numero infinito di 25! per la tua prossima sessione di allenamento sulla battuta di gambe in immersione aumenta l’intensità e lavora sulla posizione del corpo inserendo la tavoletta da allineamento Finis.

    Quando batti le gambe in immersione con la tavoletta da allineamento Finis il corpo è obbligato a esercitare una spinta verso il basso per  contrastare quella della tavoletta galleggiante verso l’alto. In questo modo si aggiunge una componente di lavoro extra di potenziamento muscolare alla serie di gambe. L’aumentata intensità del colpo di gambe chiede di più a gambe, schiena, polmoni e muscolatura di supporto – rendendo molto produttivo anche il riscaldamento prima della serie principale o aggiungendo un extra alla fine dell’allenamento. Inoltre la leggerezza e l’idrodinamicità della tavoletta da allineamento Finis

    , permette moltissime variazioni all’interno di una serie. Mentre si lavora sulla battuta di gambe in immersione si possono alternare serie di tecnica con un braccio solo e battuta di gambe su un fianco per dare a polmoni e gambe la possibilità di recuperare.

    Eccolo un bel 1000 metri per divertirvi

    2 ripetizioni con tavoletta da allineamento FINIS (1000 metri)

    • 4 x 25 Battuta di gambe su un fianco
    • 4 x 25 Gambe, 10 battute a Delfino in immersione poi a dorso in posizione di scivolamento fino alla fine della vasca
    • 2 x 50 Gambe a stile
    • 4 x 25 Battuta di gambe in immersione possibilmente per tutti i 25 (o fino a quando riuscite)
    • 1 x 100 Stile Libero con un braccio solo

    [iframe https://www.youtube.com/embed/w1caGa4k-10?rel=0 640 480]

    Articoli Simili:

    Allenamento - posizione del braccio a Dorso
    La posizione corretta della bracciata a Dorso è il punto focale di questa serie di allenamento. 3 ripetizioni di: 1 X 50 remate a Dorso Utilizza un pull...
    Tempo Trainer in "modalità 2" - Parte 2
    {...} Ci sono ovviamente alcuni pro e contro in questo sistema di allenamento. Innanzitutto uno dei pro, il tempo di reazione. Quando l'intervallo è scandito da...
    Nuotare con uno Snorkel Frontale Doppio: 7 Motivi per cui è Bene
    Nuotare con uno Snorkel Frontale Doppio, Perché? Uno snorkel frontale doppio  è in effetti uno strumento piuttosto bizzarro. Molti nuotatori vorrebbero nuotare...
    Dorso - come alzare la spalla per il recupero
    Un esercizio sul recupero della spalla a dorso. https://www.youtube.com/watch?v=SvGYfXHU9yM Perché farlo: Guidare il recupero del Dorso con la spalla per...
    Nuoto: Come affrontare i 200 Stile. Strategia, velocità e distanza.
    Nuoto: Come affrontare i 200 Stile. Strategia, velocità e distanza. I 200 Stile, gara in cui la luga distanza incontra la velocità, è una delle gare secondo ...
    Due vie verso il successo?
    Immaginiamo questo scenario. Avete per le mani un nuotatore di circa 9 anni e, come è normale, egli si troverà di fronte a un qualcosa di nuovo (anche se ha nuo...
    Calibra il tuo allenamento con l'equipaggiamento
    Una delle difficoltà per chi si allena come master, magari avendo a disposizione solo un paio di allenamenti alla settimana, è la continuità e la coesione tra u...
    Tempo Trainer in "modalità 2" - Parte 1
    Proprio quando pensi di aver esaurito le varianti di allenamento, salta fuori qualcuno che ti convince a leggere il manuale fornito con gli attrezzi da allename...

    You may also like