Esercizi – tutti gli stili – Insegnare nuovi trucchetti a un vecchio nuotatore

    Quindi è un pò che non nuoti… diciamo una trentina d’anni! Nuotare oggi rispetto ad allora è un pò come aprire una capsula del tempo.

    [iframe http://blip.tv/play/hawKg4z3CwI.x?p=1 640 480]

    Recentemente ho ricevuto una visita da mio fratello, la persona che mi insegnò a nuotare e che era nella nazionale USA.  Kevin non ha più toccato vasca dai tempi del college, ha preferito la bici e la corsa. Beh, quando mi è passato a trovare HA DOVUTO nuotare!

    Gli ho chiesto di provare qualcuno degli attrezzi che di solito ho nella mia borsa da nuotatore. Anche se la tecnica non è perfetta, ormai era in ballo e non gli rimaneva che ballare!

    Ha cominciato con le Agility Paddles della FINIS. Veramente non c’è una paletta più figa sul mercato.  NIENTE ELASTICI.  Nessun problema. E l’ho visto molto interessato.

    Dopodiché Kevin ha provato un pò di sculling con le palette Star Paddles levando però gli elastici. I ranisti lo imparano molto velocemente e dopo qualche consiglio riusciva a fare un buon lavoro e a sentire fatica nei punti giusti.

    Poi ha messo su le pinne PDF.  Hanno un aspetto che chi è assente dalle piscine per un pò può trovare alquanto strano, ma ancora una volta si accorge che gli danno una buona spinta nella battuta di gambe e che sono una risorsa nella Rana.

    Alle vecchie tavolette è stato fatto un upgrade con la Alignment Board.  Mi ha fatto piacere vedere come, dopo avergli detto che non avrebbe dovuto muovere la tavoletta durante la battuta di gambe, quanto velocemente Kevin riuscisse a mantenere un’ottima posizione. Non mi meraviglia che in passato fosse così bravo.

    Infine, il cambiamento più grande nello sport da 30 anni a questa parte, la fase subacquea. Non c’è modo migliore per far provare a qualcuno come ci si dovrebbe sentire durante la battuta di gambe in immersione che con una monopinna. Chiaramente questo fu  il “giocattolo” che Kevin apprezzò maggiormente. Non c’è niente di meglio che sentire come l’intero corpo lavora come un tutto unico e come si possa bilanciare il movimento in tutte le posizione, anche sui lati.

    Ovviamente ci sono molti altri attrezzi e tecniche sulle quali lavorare e che possono dare nuova linfa ad uno sport che magari non praticate da un pò!

    Nuoto master finis swimmershop nuotatori allenamento

    Glenn Mills

    Articoli Simili:

    Le 4 funzioni della battuta di gambe nel nuoto
    Ecco le 4 funzioni della battuta di gambe nel nuoto Gary Hall, famoso allenatore di molti olimpionici del nuoto statunitense, ci illustra rapidamente alcuni ...
    Allenamento - master e andatura di soglia aerobica
    La serie di oggi aiuterà i master a determinare la loro andatura di soglia aerobica (AT) Riscaldamento: 1x400 a piacere 4 X 50 a piacere ma iniziando...
    Tutti gli stili - rovesciata con la tavoletta
    Esercizio di virata con tavoletta Perché la virata con tavoletta? Perché a volte per riuscire molto bene in qualcosa vuol dire allenare l'abilità di cui hai bi...
    Il paracadute per nuoto frenato per allenarsi come campioni!
    Il paracadute per nuoto frenato Mad wave ha la resistenza REGOLABILE! Da Mad Wave, marca emergente tra i produttori di articoli tecnici per il nuoto ecco il pa...
    Esercizi a secco - flessibilità delle caviglie
    Esercizi a secco - flessibilità delle caviglie Stanco di sentirti le gambe sfatte a ogni allenamento? Qui goswim ci propone un esercizio di 5 minuti che aiut...
    Due vie verso il successo?
    Immaginiamo questo scenario. Avete per le mani un nuotatore di circa 9 anni e, come è normale, egli si troverà di fronte a un qualcosa di nuovo (anche se ha nuo...
    Stile Libero - correggere la bracciata a gomito basso
      Teoricamente i nuotatori dovrebbero iniziare la bracciata e la trazione con il gomito alto e continuare a mantenerlo. Quando un nuotatore lascia cader...
    Stile Libero - scomparire dietro alla mano
    Mantenere un profilo ridotto del corpo a Stile Libero ha senso, idrodinamicamente parlando. Ma che vuol dire esattamente? Quanto "stretti" bisogna stare? htt...

    You may also like