Nuoto Esercizi Dorso: correggere l’incrocio delle mani sopra la testa

Nuoto Esercizi Dorso

Nuoto Esercizi Dorso: correggere l’incrocio delle mani sopra la testa

In Nuoto Esercizi Dorso: correggere l’incrocio delle mani sopra la testa ti diamo un suggerimento facile per riuscire a correggere questo difetto. Se hai un allievo dorsista che fa questo errore ecco il modo più efficace per fargli capire quello che sta sbagliando e di correggerlo.

Perché correggere l’incrocio delle mani a Dorso:

l’incrocio delle mani a Dorso è l’errore tipico di quei nuotatori che cercano di “acchiappare” più acqua possibile così da spingersi di più. Per questo mandano le mani a incrociarsi sopra la testa, nei casi più estremi arrivando con la mano fino alla spalla opposta.

Questo diminuisce la frequenza di bracciata e ti rallenta posizionando il braccio in una posizione non produttiva, propulsivamente parlando.

Quindi è un’aspetto che va corretto. Il modo corretto di entrare in acqua con la mano è tenendola all’altezza della spalla.

Come correggere l’incrocio delle mani

  1. Puoi anche dire al nuotatore di tenere le mani più larghe ma vedrete che la correzione non sarà sufficiente e l’entrata in acqua rimarrà sostanzialmente la solita.
  2. Quello che dovremo fare è riprendere il nuotatore mentre nuota a dorso. Alla fine di ogni vasca gli chiediamo come ha sentito le mani e gli mostriamo il video.
  3. Continuiamo con questo processo finché effettivamente il nuotatore non muove correttamente le mani.

Nuoto Esercizi Dorso, i consigli per effettuare al meglio questa correzione

Fai in modo che il nuotatore ti descriva dove CREDE che le sue mani entrino in acqua.  Di solito hanno la sensazione di farle entrare in acqua molto più esterne di quelle che in realtà sono. L’obiettivo di quest’esercizio è di associare la sensazione con l’effettiva realtà utilizzando la visualizzazione del gesto.

Quando il nuotatore comincia a SENTIRE come devono entrare le mani perché queste APPAIANO alla vista nel modo corretto allora ci siamo già indirizzati verso la correzione. Con questo esercizio di solito basta una manciata di vasche e il problema si risolve.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento