NUoto – Sfruttare il tuffo di partenza

Nuoto – Sfruttare il tuffo di partenza

Per Sfruttare il tuffo di partenza al meglio ti sei mai chiesto come potresti fare? Che tipo di posizione del corpo (streamline) ti porti in acqua dopo il tuffo? E come questa posizione influisce materialmente sulla distanza che poi dovrai nuotare?

Perché imparare a Sfruttare il tuffo di partenza

Imparare a controllare la forma del tuo corpo, senza l’aiuto di braccia e gambe per mantenere un equilibrio, può aiutarti a raggiungere distanze maggiori con il tuo tuffo di partenza. All’atto pratico questo significa accorciare la distanza di gara, o la distanza che devi effettivamente percorrere nuotando invece che scivolare e gambe delfino.

Come eseguire l’esercizio

1 – Tuffati dal blocco di partenza.

2 – Mantieni la posizione di streamline (qui qualche consiglio per imparare la corretta posizione di scivolamento) il più a lungo possibile.

3 – Dopo che sei emerso in superficie continua a mantenere la posizione per vedere fin dove riesci ad arrivare. L’obiettivo è percorrere la distanza massima.

Come imparare al meglio a sfruttare il tuffo di partenza

Alcuni nuotatori molto capaci (e direi addirittura leggendari) riescono a percorrere tutti i 25 metri di vasca corta con questo esercizio. Questo significa che il margine di miglioramento c’è anche per te.

Cerca di stare rigido e solido come una freccia, dalla punta dei piedi a quella delle dita. Non inarcare il corpo e non modificare la posizione dei piedi o, come vedi che fa il nuotatore del video, modificherai la direzione del corpo. L’istinto di muovere parti del corpo per sentirsi in equilibrio ti porta a perdere velocità e distanza a causa dell’attrito.

Puoi anche vedere come modificare la posizione dei piedi influisce sulla tua capacità di rimanere orizzontale e continuare a muoverti.

Rimani parallelo alla superficie e prova a fare in modo che tutto il tuo corpo emerga simultaneamente invece che prima la testa e poi il resto. Una cosa divertente che puoi fare con i tuoi compagni di squadra è gareggiare a chi riesce ad arrivare più lontano: vedrai che, a forza di esercitarti, miglioreranno spaventosamente la stabilità e la distanza percorsa con la tua posizione di scivolamento al tuffo.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento