Tutti gli stili – Lancio della palla medica

Se stai cercando un modo interessante per allenare le gambe, aggiungendo anche un pizzico di divertimento all’esercizio, la palla medica è un attrezzo che dovresti inserire nell’allenamento.

[iframe https://www.youtube.com/embed/wYFLvy5IA98?rel=0 640 480]

Perché farlo:
Rana alternata, gambe delfino o gambe stile, scegli quel che vuoi. Migliorare anche uno solo di questi modi di battere le gambe farà di te un nuotatore migliore. Battere le gambe in allenamento può lasciare spazio a pause o gradi di intensità altalenanti nell’esecuzione dell’esercizio. Questo esercizio richiede un lavoro costante per tutto il tempo che decide l’allenatore.

Come farlo:
1. Cerca di mettere a coppia nuotatori di pari abilità, uno di fronte all’altro. Scegli una palla medica di peso adeguato, che dia filo da torcere al nuotatore ma che esso sia in grado di lanciare. Di solito da 2 kg a 5 kg è un ventaglio di possibilità.
2. Senza mai permettere alle mani di andare sotto la superficie dell’acqua, i nuotatori si lanciano la palla un determinato numero di volte. dalle 10 alle 20 volte può andare.
3. Ora date loro un bersaglio. Fate lanciare la palla oltre la corsia, come se ci fosse una rete da tennis o un ostacolo da superare.
4. Potete anche spingere l’esercizio sul versante della competizione per vedere chi è in grado di lanciare avanti e indietro la palla 50 volte senza farla cascare. Se la palla cade il conteggio ricomincia da zero.

Come farlo davvero bene (i punti essenziali):
Aggiungere movimento a questa “miscela” fa lavorare i muscoli del nuotatore in tutti i modi in cui poi dovranno lavorare durante l’allenamento. Siccome l’acqua è una sostanza “fluente” spingersi all’interno di essa richiede un’ottima connessione e perfetta conoscenza di come mantenere la presa su di essa.

780views

Articoli Simili:

Gli occhialini possono essere connessi all'insorgere di glaucoma?
Si legge in un articolo di Swimmingscience: Per molti anni ci si è preoccupati che indossare gli occhialini aumentasse il rischio di glaucoma. Qual è la ...
Monopinna corta EVO: l'evoluzione definitiva delle monopinne per nuotatori
La Monopinna corta EVO può cambiare in meglio la tua battuta di gambe a Delfino. La Monopinna corta EVO è una delle ultime nate FINIS. L'abbiamo provata e rite...
Virate - occhi giù per un esercizio di tecnica sulle virate
Un esercizio di tecnica sulle virate, facile ma utile Una buona virata è importante per una buona gara e per guadagnare secondi preziosi. Questo esercizio di t...
Allenamento - un sacco di 50 in tutti gli stili
Un sacco di 50 questa settimana in una serie con tutti gli stili che mantenga tutti sulla stessa ripartenza. SERIE PRINCIPALE (vasca corta) Si sta raggruppa...
Esercizi a Dorso - l'incrocio
Aiutare i nuotatori ad evitare l'incrocio delle mani sopra la testa durante l'esecuzione della bracciata (il cosiddetto crossover) è un lavoro che gli allenator...
Allenamento tecnica Misti speciale (di Jane Asher)
Allenamento tecnica Misti speciale (di Jane Asher) Allenamento tecnica Misti è una serie di allenamento che ho visto fare a Jane Asher poco tempo fa. Jane è un...
Allenamento Misti con pinne tonde nuoto
Un allenamento Misti con pinne tonde nuoto è il migliore possibile A mio parere un allenamento Misti con pinne tonde nuoto è molto più allenante e produttivo. ...
Tecnica Del Nuoto: Recuperare 20 Secondi in 100 Metri Migliorandola.
Perfezionare la Tecnica del Nuoto può farti abbassare i tempi in un modo che neanche ti aspetti! La tecnica del nuoto è tutto. Tabitha è una triatleta che ha f...

You may also like